Ο παγκοσμοποιημένος καπιταλισμός βλάπτει σοβαρά την υγεία σας.
Il capitalismo globalizzato nuoce gravemente alla salute....
.... e puo' indurre, nei soggetti piu' deboli, alterazioni della vista e dell'udito, con tendenza all'apatia e la graduale perdita di coscienza ...

(di classe) :-))

Francobolllo

Francobollo.
Sarà un caso, ma adesso che si respira nuovamente aria fetida di destra smoderata e becera la polizia torna a picchiare la gente onesta.


Europa, SVEGLIA !!

Europa, SVEGLIA !!

martedì 3 settembre 2013

Presa Diretta racconta la crisi che divide l’Italia in due

I ricchi sempre più ricchi disprezzano i poveri sempre più poveri

di Monica Capo

presadirettafotoNonostante i buoni propositi, anche ieri sera non sono riuscita a trattenermi e ho guardato “Presa Diretta” in tv, suRai3. Ho guardato, insieme a milioni di italiani che non erano sintonizzati sul concerto di Jovanotti, il racconto di un’Italia medioevale dove i poveri sono sempre più poveri e i ricchi sempre più ricchi… e sono i più ricchi d’Europa. E mi ha procurato una gastrite senza precedenti. Passino le grandi barche, le ville eleganti e i fuochi di artificio, non è la ricchezza in sé che demonizzo, ma il fatto che in questo paese la pseudosinistra che si arrogava la pretesa di rappresentarmi, banchetti con la stessa fetta di Italia che non sa neanche la crisi che faccia abbia, proprio non lo posso accettare.
È la forbice tra chi ha non ha più nulla e chi non sa che farsene dei soldi che mi fa impressione, il fatto che la ricchezza privata degli italiani sia quasi cinque volte il debito pubblico italiano, ma sia concentrata in pochissime mani. Così come mi indigna che la nobildonna Marisela Federici, la signora più chic dei salotti romani e grande organizzatrice di feste nella Capitale, si conceda il lusso di dire che chi si suicida per problemi economici più che altro ha altri tipi di problemi.
E poi… poi sono arrivati i disperati, ma più dignitosi sicuramente “di chi farnetica di crisi che non esistono”, quelli in cassa integrazione; oppure sbattuti fuori dal mondo del lavoro; quelli che si fanno il pane in casa perché non bastano i soldi per comprarlo; che fanno le file alla Caritas o per avere i farmaci. E qualcuno dice anche che il peggio deve ancora venire. Mi fa rabbia che non riusciamo a reagire, che incassiamo decisioni prese dall’alto in maniera ineluttabile, come lo spreco in spese militari di risorse che avrebbero potuto risollevare la vita di tante persone, mi fa rabbia che noi soltanto dobbiamo pagare. E penso anche che questo Paese lo sento sempre più come un nemico, e che mi sta costringendo a scappare, perché almeno i miei figli non glieli lascio macellare.

Nessun commento:

Posta un commento

Blog curato da ...

Blog curato da ...
Mob. 0039 3248181172 - adakilismanis@gmail.com - akilis@otenet.gr