Ο παγκοσμοποιημένος καπιταλισμός βλάπτει σοβαρά την υγεία σας.
Il capitalismo globalizzato nuoce gravemente alla salute....
.... e puo' indurre, nei soggetti piu' deboli, alterazioni della vista e dell'udito, con tendenza all'apatia e la graduale perdita di coscienza ...

(di classe) :-))

Francobolllo

Francobollo.
Sarà un caso, ma adesso che si respira nuovamente aria fetida di destra smoderata e becera la polizia torna a picchiare la gente onesta.


Europa, SVEGLIA !!

Europa, SVEGLIA !!

martedì 20 dicembre 2011

L'insistenza di Obama per la detenzione a tempo indeterminato di cittadini USA.

da «Russia Today». Fonte: megachipdue
Credete che il Presidente Obama rimarrà fedele alla sua parola ponendo il veto sulla legge che permetterà al governo di detenere in carcere cittadini americani senza alcuna accusa né processo? Ricredetevi. L'amministrazione Obama ha insistito sul fatto che il presidente porrà il veto sul National Defense Authorization Act per l'anno fiscale 2012, un disegno di legge approvato al Senato la scorsa settimana. In base alla nuova normativa, gli Stati Uniti d'America sono considerati un campo di battaglia e gli americani sospettati di aver commesso un reato di terrorismo possono essere trattenuti senza processo e torturati a tempo indeterminato.

Nonostante le gravi conseguenze per i cittadini e l'evidente attacco alla Costituzione degli Stati Uniti, il provvedimento è riuscito ad essere approvato in tutti e due i rami del Congresso, ma il presidente Obama afferma che non permetterà che diventi pienamente legge.

Secondo il senatore Carl Levin, però, gli americani dovrebbero preoccuparsi un po’ di più in merito alle effettive intenzioni del presidente. Levin, che presiede la Commissione sulle Forze Armate, ha rivelato al Congresso che l'amministrazione Obama ha influenzato la formulazione dell'atto e ha fatto eliminare la parte di testo che avrebbe salvato i cittadini americani dalla prigionia a tempo indeterminato e dalla sospensione dell'habeas corpus.

Il senatore Levin ha di recente dichiarato al Congresso che nella formulazione originale del National Defense Authorization Act i cittadini americani erano stati esclusi dalla disposizione sul permesso di detenzione.
Una volta che i funzionari di Obama hanno visto il testo, però, riferisce Levin,


«l'amministrazione ci ha chiesto di rimuovere quella parte che dice che i cittadini americani e i residenti legali non sarebbero soggetti a questo provvedimento.»

In particolare, la parte che Obama ha chiesto fosse riformulata è la Sezione 1031 del NDAA FY 2012, che dice che «qualsiasi persona che abbia commesso un atto belligerante» potrebbe essere detenuta a tempo indeterminato.


«È stata l'amministrazione a chiederci di rimuovere la parte originale del testo che avevamo nel disegno di legge approvato in commissione ... l'abbiamo rimosso su richiesta dell'amministrazione»,

ha dichiarato Levin.


«E' stata l'amministrazione che ci ha chiesto di rimuovere la parte originale la cui assenza viene oggi contestata».

John Wood di Change.org scrive che il presidente Obama ha posto un veto sulla sezione 1032 del NDAA, che non riguarda la detenzione di cittadini americani. Ma questa è una sezione che tratta dell'uso delle forze armate Usa nel prendere in custodia i presunti criminali. La sezione 1031, che è quella che in realtà si occupa in della reclusione a tempo indeterminato degli americani, non solo non viene in alcun modo osteggiata da parte dell'amministrazione Obama, ma il presidente si è assicurato che la legge includesse specificamente gli americani, esortando il Congresso a riformulare la normativa con un testo sempre più confuso che rende la legiferazione dannosa per l’America.

Il presidente Obama potrebbe promulgare la legge già al 13 dicembre se scegliesse di non esercitare il suo potere di veto. La legge, che contiene il budget di spesa per le forze armate USA, è di un’entità inferiore di diversi miliardi di dollari rispetto a quanto il presidente aveva richiesto al Congresso.

Fonte: http://rt.com/usa/news/obama-detention-defense-levin-635/.

Traduzione per Megachip a cura di Tullio Cipriano.

Nessun commento:

Posta un commento

Blog curato da ...

Blog curato da ...
Mob. 0039 3248181172 - adakilismanis@gmail.com - akilis@otenet.gr