Ο παγκοσμοποιημένος καπιταλισμός βλάπτει σοβαρά την υγεία σας.
Il capitalismo globalizzato nuoce gravemente alla salute....
.... e puo' indurre, nei soggetti piu' deboli, alterazioni della vista e dell'udito, con tendenza all'apatia e la graduale perdita di coscienza ...

(di classe) :-))

Francobolllo

Francobollo.
Sarà un caso, ma adesso che si respira nuovamente aria fetida di destra smoderata e becera la polizia torna a picchiare la gente onesta.


Europa, SVEGLIA !!

Europa, SVEGLIA !!

martedì 20 marzo 2012

Greek tragedy.

La tragedia greca
Posted by keynesblog on 19 marzo
Che la Grecia sia in una situazione drammatica lo si può apprendere leggendo i giornali. Ma per sapere quanto drammatica sia, è sempre opportuno mostrare i dati. E’ ciò che ha fatto Francesco Saraceno, economista italiano presso l’Observatoire français des conjonctures économiques di Parigi, già noto ai lettori di Keynes Blog.

“L’unica cosa che tre anni di vertici hanno dato alla luce – scrive Saraceno – è una versione super-restrittiva del patto di stabilità, il famoso fiscal compact. Funzionerà? Guardando la Grecia, ho qualche (!) dubbio. E qui arriva il grafico più spaventoso di tutti”.

“Facendo il 2007 pari a 100, il PIL è sceso a 83 nel 2011, quasi un 20 per cento di perdita“, sottolinea l’economista.

“Queste dolore a breve termine è un guadagno a lungo termine? Niente è meno sicuro. In primo luogo, il debito non è più sostenibile oggi di quanto fosse nel 2007. In secondo luogo – continua Saraceno – l’investimento (linea rosa) è stato dimezzato dal 2007. Ciò significa che non solo la Grecia sta attraversando la depressione oggi, ma si sta facendo in modo che la crescita non riprenda per anni, [poiché] la sua capacità produttiva è stata gravemente intaccata”.

“Ciò che rende triste tutto ciò, oltre che inquietante, – conclude Saraceno – è che dietro queste curve c’è la vita delle persone. E che non c’era bisogno che tutto questo accadesse.”

Nessun commento:

Posta un commento

Blog curato da ...

Blog curato da ...
Mob. 0039 3248181172 - adakilismanis@gmail.com - akilis@otenet.gr